La Carta dei Servizi è il mezzo attraverso il quale qualsiasi soggetto che eroga un servizio pubblico definisce gli standard della propria prestazione, dichiara i propri obiettivi e riconosce specifici diritti al cittadino-utente. La stessa Carta spesso comprende anche le reciproche regole nella relazione fra cittadino e Pubblica Amministrazione.

E' stata istituita con il D.L. 163/1995 convertito nella Legge 273/1995 che ha previsto l'adozione, da parte dei vari soggetti erogatori di pubblici servizi, di proprie Carte dei Servizi, sulla base di schemi generali emanati con appositi provvedimenti del Presidente del Consiglio dei Ministri.

La sua origine, nella legislazione scolastica (D.P.C.M. 7 giugno 1995), è anteriore all'autonomia scolastica e quindi al POF.

Mentre le caratteristiche del "servizio" di istruzione e formazione di ogni istituzione scolastica sono descritte nel POF, nella Carta dei Servizi sono definiti gli aspetti organizzativi, amministrativi, di accoglienza e di comunicazione con l'utenza.

La Carta dei Servizi Scolastici è qui consultabile nella revisione adottata dal Consiglio d'Istituto nella seduta del 12/06/2014 (delibera n° 45).